ultime notizie

Attualità, Gaming, Politica

Riforma comparto gioco, M5S: “dimentica la tutela dei soggetti vulnerabili e della loro salute”

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

STS FIT: “I tabaccai vogliono essere protagonisti della riforma da tanto tempo attesa”

Attualità, Gaming

Enna, al via il progetto Gaming over Community: attivati in 9 comuni gli sportelli di ascolto gap

Attualità, Gaming

Parma, gioco d’azzardo in aumento anche tra giovani e anziani

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Camera, “Introduzione di una disciplina degli e-sports”

Attualità, Gaming

Enna contro il gioco d’azzardo patologico con il corso di formazione FORGAP

Sequestrate 19 slot machine in un circolo ricreativo

Teggiano, Sequestrate 19 slot machine in un circolo ricreativo. I Finanzieri di Sala Consilina hanno individuato gli apparecchi da intrattenimento non collegati alla rete statale di raccolta del gioco, erano installati presso un circolo ricreativo nel Comune di Teggiano.

Gli apparecchi sono stati portati via insieme al denaro frutto delle giocate nelle slot,per un importo di 4.292 euro. Nei confronti del responsabile del circolo sono state comminate a vario titolo sanzioni amministrative che ammontano ad un valore complessivo di 340mila euro.

L’operazione di servizio è stata condotta anche grazie alla collaborazione del personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Salerno, intervenuti sul posto in stretto coordinamento. Intanto nel consiglio comunale di Vallo della Lucania approda il regolamento redatto dall’amministrazione proprio per combattere il grave fenomeno del gioco d’azzardo, sempre più diffuso tra i giovani del Cilento. Si tratta di un regolamento al quale dovranno attenersi tutte le attività che operano sul territorio comunale.

Una serie di provvedimenti importanti, come ha precisato anche il sindaco Aloia, dall’orario di apertura delle sale, che non potranno aprire i battenti ad esempio di mattina e in orari diurni, ai luoghi dove potranno sorgere gli esercizi, che dovranno essere sempre lontani da scuole, biblioteche, impianti sportivi, ospedali e istituti di credito.

Saranno inoltre incentivati – fanno sapere dall’amministrazione comunale di Vallo della Lucania – tutti i circoli ed i locali che non installeranno le slot machine, macchine mangia soldi che creano sempre più dipendenza. I provvedimenti arrivano proprio per porre un limite al forte dilagarsi del fenomeno della ludopatia su tutto il territorio che coinvolge sempre più giovanissimi.

24.02.018, la Redazione

Condividi

Articoli correlati

Video