ultime notizie

Attualità, In Evidenza, Redazione, Sports

Finale Euro 2024, Spagna-Inghilterra: il vincitore secondo i bookie di Fantasyteam

Attualità, Cultura, In Evidenza, Redazione, Sports

Luci a San Siro Trotto Grand Opening: Snaitech celebra il nuovo volto dell’Ippodromo Snai San Siro con una grande serata di sport, musica e cultura

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Scommesse, Tar Sicilia accoglie ricorso CTD: “Decisione Questore su chiusura attività si basa su norma suscettibile di disapplicazione in virtù della prevalenza del diritto comunitario”

Attualità, Forze dell'ordine, In Evidenza, Redazione, Salute

Torino: sequestrate sei slot non collegate alla rete, elevate sanzioni per 99.000 euro

Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza, Salute

Cilento, puntate illegali in un centro scommesse: sequestri e sanzioni per 50mila euro

Attualità e Politica, Economia, Gaming, In Evidenza, Salute

Bragg Gaming, accordo con 711.Nl per il lancio di Kambi Sportsbook nei Paesi Bassi

Trani, regolamento per regolarizzare gioco d’azzardo

Il 7 giugno nel “salotto di Solo Con Trani” si è tenuto un convegno improntato sul sempre più preoccupante fenomeno del gioco d’azzardo. La riunione fra la rete civica “Solo con Trani” e il consigliere comunale di Bari della Lega Fabio Romito, ha avuto come spinta progettuale la discussione nelle commissioni consiliari del Comune di Trani di un regolamento per la regolamentazione del gioco.

Alla base del progetto i dati sempre in ascesa dell’incidenza del gioco nel tessuto sociale del territorio. Il paradosso costituito dall’avvicinamento alle scommesse da parte di soggetti già in grave difficoltà economica, deve diventare uno sprone per ricercare una idonea opposizione. Giocare in modo ossessivo e patologico sperando di recuperare una situazione sfavorevole, conduce a una spirale difficilmente superabile senza l’ausilio enti e associazioni pubbliche o private.

IL previsto regolamento comunale per il gioco, non potrà che ridurre il numero di soggetti dediti alle scommesse. Questo in quanto le regole sulle distanze previste fra sale giochi e luoghi “sensibili”, unitamente alla diminuzione dell’orario di fruizione, riducendo l’offerta vedrà un logico ridimensionamento della richiesta.

 

 

Giancarlo PORTIGLIATTI B. 

 

 

Condividi

Articoli correlati

Video