ultime notizie

Attualità, In Evidenza, Redazione, Sports

Finale Euro 2024, Spagna-Inghilterra: il vincitore secondo i bookie di Fantasyteam

Attualità, Cultura, In Evidenza, Redazione, Sports

Luci a San Siro Trotto Grand Opening: Snaitech celebra il nuovo volto dell’Ippodromo Snai San Siro con una grande serata di sport, musica e cultura

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Scommesse, Tar Sicilia accoglie ricorso CTD: “Decisione Questore su chiusura attività si basa su norma suscettibile di disapplicazione in virtù della prevalenza del diritto comunitario”

Attualità, Forze dell'ordine, In Evidenza, Redazione, Salute

Torino: sequestrate sei slot non collegate alla rete, elevate sanzioni per 99.000 euro

Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza, Salute

Cilento, puntate illegali in un centro scommesse: sequestri e sanzioni per 50mila euro

Attualità e Politica, Economia, Gaming, In Evidenza, Salute

Bragg Gaming, accordo con 711.Nl per il lancio di Kambi Sportsbook nei Paesi Bassi

Associazione fra gioco patologico e alimentazione

La correlazione fra i disturbi alimentari e le disfunzioni dovute al gioco d’azzardo è da sempre stata ventilata pur non avendo un solido supporto scientifico. Una attuale ricerca portata a termine da studiosi canadesi, ha fornito prove incontrovertibili sulla associazione dei due fenomeni. L’indagine ha visto la partecipazione di 349 soggetti, monitorati e valutati da una equipe di specialisti quali terapeuti e psichiatri per mezzo di opportune analisi e interviste cliniche.

Le risultanze dell’inchiesta non fanno che avvalorare quanto già ipotizzato. L’insorgenza del disturbo da alimentazione incontrollata, della bulimia nervosa e dell’anoressia nervosa, si integrano con comportamenti e attitudini tipiche di un errato rapporto con il gioco. In particolare i disturbi causati dalla bulimia nervosa interessano circa l’11.5 per cento degli esemplari valutati, soprattutto di genere femminile, associati a tendenze al suicidio, al gioco ossessivo, ad atteggiamenti eccessivamente impulsivi e ininterrotti..

L’inchiesta quindi ha ampiamente avvalorato quanto già sospettato circa l’associazione fra disordini alimentari e il gioco “patologico“. Con una maggiorazione però, la percentuale di giocatori che accusano disordini alimentari e problematiche con l’alimentazione è molto più ampia di quanto immaginato.

Giancarlo PORTIGLIATTI B.

Condividi

Articoli correlati

Video