ultime notizie

Attualità, In Evidenza, Redazione, Sports

Finale Euro 2024, Spagna-Inghilterra: il vincitore secondo i bookie di Fantasyteam

Attualità, Cultura, In Evidenza, Redazione, Sports

Luci a San Siro Trotto Grand Opening: Snaitech celebra il nuovo volto dell’Ippodromo Snai San Siro con una grande serata di sport, musica e cultura

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Scommesse, Tar Sicilia accoglie ricorso CTD: “Decisione Questore su chiusura attività si basa su norma suscettibile di disapplicazione in virtù della prevalenza del diritto comunitario”

Attualità, Forze dell'ordine, In Evidenza, Redazione, Salute

Torino: sequestrate sei slot non collegate alla rete, elevate sanzioni per 99.000 euro

Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza, Salute

Cilento, puntate illegali in un centro scommesse: sequestri e sanzioni per 50mila euro

Attualità e Politica, Economia, Gaming, In Evidenza, Salute

Bragg Gaming, accordo con 711.Nl per il lancio di Kambi Sportsbook nei Paesi Bassi

Camera, Bellucci (FdI): “Gioco d’azzardo. Governo destini 5% annuo introiti Erario a interventi di cura, trattamento e prevenzione”

“Il ministro Di Maio ha annunciato che intende inserire nel ‘decreto dignità‘ un pacchetto di norme sul gioco d’azzardo: dallo stop alla pubblicità alla tessera del giocatore.

Ci fa piacere apprendere che le proposte di legge avanzate da Fratelli d’Italia, sia a livello nazionale che regionale, in questi anni, volte a contrastare il fenomeno che raccoglie oltre 96 miliardi l’anno dai cittadini, e che vede ciascun giocatore depauperato di una media di 385 euro annui, abbiano riscontrato il suo gradimento tanto da ricalcare le nostre soluzioni al problema. A questo punto, però, gli chiediamo di fare sua anche la tutela da noi avanzata verso i più giovani e gli anziani dalla morsa del gioco d’azzardo, volendo istituire la distanza minima di 500 metri tra i luoghi destinati al gioco con quelli destinati alla formazione, alla socializzazione e allo sport. Inoltre, chiediamo a questo Governo di voler destinare il 5% annuo degli introiti dell’Erario, pari a oltre 11 miliardi di euro, per finanziare le attività di cura, trattamento e prevenzione dal disturbo da gioco d’azzardo. Noi vogliamo uno Stato etico e per questo continueremo a lavorare”. /Fonte Jamma

29.06.2018

Maria Castellano

Condividi

Articoli correlati

Video