ultime notizie

Attualità, In Evidenza, Redazione, Sports

Finale Euro 2024, Spagna-Inghilterra: il vincitore secondo i bookie di Fantasyteam

Attualità, Cultura, In Evidenza, Redazione, Sports

Luci a San Siro Trotto Grand Opening: Snaitech celebra il nuovo volto dell’Ippodromo Snai San Siro con una grande serata di sport, musica e cultura

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Scommesse, Tar Sicilia accoglie ricorso CTD: “Decisione Questore su chiusura attività si basa su norma suscettibile di disapplicazione in virtù della prevalenza del diritto comunitario”

Attualità, Forze dell'ordine, In Evidenza, Redazione, Salute

Torino: sequestrate sei slot non collegate alla rete, elevate sanzioni per 99.000 euro

Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza, Salute

Cilento, puntate illegali in un centro scommesse: sequestri e sanzioni per 50mila euro

Attualità e Politica, Economia, Gaming, In Evidenza, Salute

Bragg Gaming, accordo con 711.Nl per il lancio di Kambi Sportsbook nei Paesi Bassi

COMMISSIONE UE, MARA BIZZOTTO (ENF): “INTERVENIRE SU DIFFUSIONE DELL’AZZARDO TRA I MINORI CON LE NUOVE TECNOLOGIE”

L’europarlamentare Mara Bizzotto (ENF – Gruppo Europa delle Nazioni e della Libertà) ha presentato in Commissione Europea un’interrogazione riguardante il gioco e i minori.

“Secondo recenti statistiche elaborate dall’Istituto Bambino Gesù per la Salute del bambino e dell’adolescente su dati dell’Osservatorio europeo sulle droghe, Doxa, Istat, Nomisma e Unipol, – ha affermato – tra le dipendenze giovanili è in pericoloso aumento il gioco d’azzardo. Nel 2017 il 49 % dei giovani italiani tra i 14 e i 19 anni ha giocato al lotto almeno una volta, il 20 % dei giovanissimi tra i 10 e i 17 anni ha frequentato le sale scommesse e il 25 % dei bambini tra i 7 e i 9 anni ha acquistato i tagliandi «gratta e vinci».

Inoltre, sono in allarmante aumento le applicazioni per telefoni cellulari e tablet che offrono centinaia di giochi d’azzardo, scaricabili gratuitamente, anche nella versione per bambini con immagini e format accattivanti.

Sempre più minorenni utilizzano quotidianamente telefoni cellulari e tablet da cui possono accedere alle applicazioni di gioco d’azzardo; tra i giovanissimi è altissimo il rischio di sviluppare dipendenza dal gioco d’azzardo e la ludopatia è una patologia che causa gravi problemi sociali e affettivi”.

Bizzotto ha quindi chiesto alla Ce di rispondere ai seguenti quesiti:

– è a conoscenza del problema della diffusione del gioco d’azzardo tra i minorenni?

– Quali misure intende porre in essere per contrastare la diffusione delle applicazioni di gioco d’azzardo per bambini e giovanissimi?

06.03.018, la Redazione

Condividi

Articoli correlati

Video