ultime notizie

Attualità, In Evidenza, Redazione, Sports

Finale Euro 2024, Spagna-Inghilterra: il vincitore secondo i bookie di Fantasyteam

Attualità, Cultura, In Evidenza, Redazione, Sports

Luci a San Siro Trotto Grand Opening: Snaitech celebra il nuovo volto dell’Ippodromo Snai San Siro con una grande serata di sport, musica e cultura

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Scommesse, Tar Sicilia accoglie ricorso CTD: “Decisione Questore su chiusura attività si basa su norma suscettibile di disapplicazione in virtù della prevalenza del diritto comunitario”

Attualità, Forze dell'ordine, In Evidenza, Redazione, Salute

Torino: sequestrate sei slot non collegate alla rete, elevate sanzioni per 99.000 euro

Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza, Salute

Cilento, puntate illegali in un centro scommesse: sequestri e sanzioni per 50mila euro

Attualità e Politica, Economia, Gaming, In Evidenza, Salute

Bragg Gaming, accordo con 711.Nl per il lancio di Kambi Sportsbook nei Paesi Bassi

Disciplina degli orari delle sale da gioco e sale scommesse a Macerata

Entra in vigore oggi a Macerata l’ordinanza sindacale che limita gli orari di funzionamento degli apparecchi da gioco e di apertura di sale giochi e scommesse, al fine di contrastare il gioco patologico. L’ordinanza, che vale per tutte le sale e esercizi commerciali, bar e tabaccherie che ospitano apparecchi da gioco, vieta il gioco dalle ore 7:00 alle 10:00 e dalle 15:00 alle 20:00. “Credo che occorrano schiena dritta e determinazione per affrontare e sconfiggere la ludopatia”. “Con questo spirito e ritenendola una delle mie prerogative, ho voluto applicare prontamente e concretamente la legge della Regionale 3/2017 che disciplina la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico” ha spiegato il sindaco Romano Carancini.

In conclusione, durante le ore di non funzionamento, gli apparecchi da gioco dovranno rimanere spenti e il titolare dei locali, dovrà esporre l’orario e i rischi connessi al gioco. Tutti coloro che violeranno le suddette regole previste dall’ordinanza, saranno sanzionati con multe da 2.000 a 12.000 euro.

20.04.2018

Maria Castellano, Giorn. FreeLance 

Condividi

Articoli correlati

Video