ultime notizie

Attualità, Gaming, Salute

Gemmato: “Pubblicità funzionale a promuovere gioco sicuro”. Quartini: “Risposta vergognosa”

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming

Veneto: siglato Protocollo d’intesa per contrasto al gioco d’azzardo tra ADM e GDF

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming

Slot e scommesse illegali. La camorra pagava 5 euro al giorno a prestanomi: 17 indagati, 7 arresti

Attualità, Economia, Gaming

Senato, ADM presenta simulazione con riduzione costi di concessione. “Comporterebbe la diminuzione delle entrate erariali”

Attualità, Attualità e Politica, Gaming, Salute

Camera, Quartini (M5S): “La nuova normativa ‘educa’ il giocatore, sottovalutando l’aspetto patologico del fenomeno del gioco”

Attualità, Gaming

Alesse (ADM): “contrasto al gioco patologico, aumento livello di sicurezza e contrasto frodi”

Scommesse. Il Tar Veneto accoglie il ricorso di un gestore, gli era stata negata la licenza per “presunti legami” con pregiudicati

Scommesse. Il Tar Veneto accoglie il ricorso di un gestore, gli era stata negata la licenza per “presunti legami” con pregiudicati
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto (Sezione Terza) ha accolto il ricorso del gestore di un centro scommesse contro la Questura di Venezia che “ha negato al ricorrente l’autorizzazione ex art. 88 T.U.L.P.S. per l’esercizio dell’attività di raccolta scommesse, richiesta ai sensi dell’art. 1, comma 643 della legge n. 190/2014, sul presupposto delle relazioni di parentela e delle frequentazioni dell’istante con soggetti pregiudicati, della circostanza che il tipo di attività richiesta ben si presta ad illecite movimentazioni di denaro, del fatto che i locali possono considerarsi facile ed idoneo luogo di incontro o di contatto, anche mediato tra appartenenti alla criminalità organizzata”.

Secondo il TAR “l’atto impugnato sconta un evidente deficit istruttorio e motivazionale, essendo stato emesso senza il dovuto accertamento di tutte le circostanze e gli elementi oggettivi degli episodi evocati: conseguentemente il ricorso va accolto, le spese potendo essere compensate in ragione della peculiarità della controversia”.

Lo Staff: CifoneNews

Condividi

Articoli correlati

Video