ultime notizie

Attualità, Gaming, In Evidenza, Politica, Tempo libero

Ai Girls: oltre 300 studentesse per la prima edizione, Igt al lavoro per la seconda

Attualità, Gaming, Politica, Salute

Divieto pubblicità gioco, Consiglio di Stato sospende sentenza del Tar Lazio

Attualità e Politica, Economia, Gaming, In Evidenza

Gioco online e fisico: riordino nel limbo, ma le novità sono ormai alle porte

Attualità, In Evidenza, Redazione, Sports

Finale Euro 2024, Spagna-Inghilterra: il vincitore secondo i bookie di Fantasyteam

Attualità, Cultura, In Evidenza, Redazione, Sports

Luci a San Siro Trotto Grand Opening: Snaitech celebra il nuovo volto dell’Ippodromo Snai San Siro con una grande serata di sport, musica e cultura

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Scommesse, Tar Sicilia accoglie ricorso CTD: “Decisione Questore su chiusura attività si basa su norma suscettibile di disapplicazione in virtù della prevalenza del diritto comunitario”

Casinò Saint-Vincent, procedura di concordato. Savt, “salvaguardare i diritti dei lavoratori”

“Tenendo conto della prossima chiusura della procedura di concordato prevista per il 31 dicembre 2024 e delle linee guida in elaborazione per il rilancio della Casa da gioco di Saint-Vincent”, il Savt/Spettacle sollecita il governo regionale “a valutare attentamente le strategie migliori per preservare il ruolo cruciale del Casinò come volano turistico e finanziario per la comunità valdostana”.


Il sindacato sottolinea inoltre “l’importanza di salvaguardare i diritti dei lavoratori del Casinò, indipendentemente dalla futura gestione pubblica o privatizzata dell’istituzione” e evidenzia “la necessità di un nuovo contratto collettivo di lavoro aziendale per i lavoratori, mirando a ripristinare le regole in vigore prima del concordato”.

Ricordiamo che la casa da gioco ha chiuso il mese di novembre con un incasso di 5.724.117 euro, circa il 15% in più rispetto a novembre 2022 (più 770.509 euro): le slot machine fanno registrare una flessione del 7% degli introiti e un incremento dell’8% del giocato.

I giochi da tavolo incassano 3.059.900 euro (più 47%).   I primi undici mesi “confermano il trend positivo di miglioramento rispetto al 2022”. Il progressivo introiti lordi è pari a 61.973.563 euro, l’11% in più rispetto al 2022, ripartiti in 27.961.538 euro ai tavoli da gioco e 34.012.025 alle slot machine. Gli ingressi al 30 novembre scorso sono 288.421, in crescita del 10% rispetto allo stesso periodo del 2022.

“I risultati della società – fa sapere la Casinò de la Vallée spa – consentono di consolidarne la posizione finanziaria in termini più che soddisfacenti, sia in relazione agli adempimenti del concordato in corso, sia ai fini della continuità aziendale”.

La Redazione

Condividi

Articoli correlati

Video