ultime notizie

Attualità, Attualità e Politica, Sports

Corse trotto e galoppo. Il duro affondo di Minopoli: “È evidente che l’attuale governance vuole solo associazioni tifose”

Attualità, Sports

Pubblicata programmazione corse trotto e galoppo 2024. Faticoni (Siag): “Soddisfatto”

Attualità, Gaming

Nicolò Fagioli e Jarre a Condove per parlare di sport etico e gioco d’azzardo patologico

Attualità, Cultura, Gaming

Casinò Mondo, la piattaforma di gioco online lancia un’iniziativa sul gioco responsabile

Attualità, Cultura, Gaming

A Foligno la mostra itinerante “Azzardo: non chiamiamolo gioco” con 60 vignette umoristiche

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Riordino comparto gioco: le proposte di Avviso Pubblico inviate alla Comm. Finanze del Senato

Stop pubblicità, Buffagni (Affari regionali): “È un punto fermo del Decreto Dignità”

«Sul decreto Dignità ci sono cose che si possono migliorare: lavoriamoci, ma noi abbiamo dei punti fermi, come quello sulla pubblicità del gioco d’azzardo»: su questo punto «noi siamo rigidi e intransigenti». Lo ha affermato Stefano Buffagni (M5S), sottosegretario agli Affari regionali, intervenendo all’assemblea di Confindustria Romagna, rivolgendosi al presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, il quale ha chiesto di migliorare il decreto.
«Il costo sociale della ludopatia è maggiore dei benefici fiscali», ha sottolineato Buffagni, ricordando che uno dei settori più «sensibili» al tema è quello del calcio. «Anche con i tagli prospettici» sulle scommesse «siamo riusciti a portare un grande campione» come Cristiano Ronaldo, ha concluso.
/Fonte: Agipronews

A. Bargelloni 

Condividi

Articoli correlati

Video