ultime notizie

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

STS FIT: “I tabaccai vogliono essere protagonisti della riforma da tanto tempo attesa”

Attualità, Gaming

Enna, al via il progetto Gaming over Community: attivati in 9 comuni gli sportelli di ascolto gap

Attualità, Gaming

Parma, gioco d’azzardo in aumento anche tra giovani e anziani

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Camera, “Introduzione di una disciplina degli e-sports”

Attualità, Gaming

Enna contro il gioco d’azzardo patologico con il corso di formazione FORGAP

Attualità, Attualità e Politica, Forze dell'ordine, Gaming

Asti, uomo perde al gioco d’azzardo, si infuria e torna nella sala scommesse per rapinarla.

Cresce il settore del gioco d’azzardo in Italia. Nel Lazio 4 miliardi e 412 milioni spesi nel 2021

Cresce il settore del gioco d’azzardo in Italia. Le statistiche dimostrano che negli ultimi due anni abbiamo assistito a un incremento vertiginoso del volume d’affari generato dal gambling. Dal 2021 al 2023 c’è stato un aumento del 21%, per un totale di 111 miliardi di spese annue. Da un lato gli effetti del Covid hanno ridotto la percentuale di gioco “fisico”, per il quale sia a livello nazionale sia regionale si è registrato un crollo fin sotto il 40% del totale. I centri scommesse e casinò fisici hanno subito una notevole flessione con il lock-down, e in tanti non hanno riaperto. In compenso hanno preso piede i casinò online. Secondo i dati dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, riferiti al 2021, nel Lazio la ‘raccolta’ ammonta a 4 miliardi e 412 milioni di euro.

Sicuramente la pandemia è stato un propulsore per lo sviluppo del gioco online, siti web di gambling permettono ai giocatori di accedere in modo sicuro a migliaia di slot disponibili sulle loro piattaforme, aumentando così il senso di fiducia e la voglia di giocare senza uscire da casa, a qualunque ora e su qualunque tipo di gioco, con interfacce accattivanti e coinvolgenti. Le regioni dove si gioca maggiormente nei punti fisici, sono: la Lombardia (7.204 milioni), la Campania (4.349 milioni), il Lazio (3.902 milioni), l’Emilia Romagna (3.058 milioni) e il Veneto (2.961 milioni). Secondo il “Libro blu dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato” il Lazio è una delle regioni d’Italia con una maggiore propensione al gioco. Mentre a Roma il gioco fisico ha ancora le sue roccaforti, nell’intera regione la percentuale del gambling online ammonta a un giro d’affari di circa un miliardo e 250 mila euro (circa 1200 euro a persona). Considerando l’ultimo bimestre del 2021, nel Lazio i giocatori hanno puntato oltre 1 miliardo e 254mila euro. Tra i giochi online più frequenti spiccano le scommesse: sportive (31%), su eventi (26%) e ippiche (16%). In diminuzione del -12%, invece, i giocatori di poker online.

La Redazione

Condividi

Articoli correlati

Video