ultime notizie

Attualità, Attualità e Politica, Sports

Corse trotto e galoppo. Il duro affondo di Minopoli: “È evidente che l’attuale governance vuole solo associazioni tifose”

Attualità, Sports

Pubblicata programmazione corse trotto e galoppo 2024. Faticoni (Siag): “Soddisfatto”

Attualità, Gaming

Nicolò Fagioli e Jarre a Condove per parlare di sport etico e gioco d’azzardo patologico

Attualità, Cultura, Gaming

Casinò Mondo, la piattaforma di gioco online lancia un’iniziativa sul gioco responsabile

Attualità, Cultura, Gaming

A Foligno la mostra itinerante “Azzardo: non chiamiamolo gioco” con 60 vignette umoristiche

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Riordino comparto gioco: le proposte di Avviso Pubblico inviate alla Comm. Finanze del Senato

Distante (Sapar): “Evitare la ghettizzazione o marginalizzazione del gioco pubblico”

Domenico Distante presidente Sapar nel corso della tavola rotonda ‘Il riordino del gioco pubblico e il ruolo dell’offerta territoriale in Italia’ ha dichiarato: “È stato molto positivo notare che il dottor Antonio De Donno (Procuratore della Repubblica di Brindisi) ed il dottor Antonio Lollobrigida (Direttore Giochi dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) abbiano evidenziato criticità e soluzioni, in tema di gioco pubblico, che noi di Sapar abbiamo segnalato in tempi non sospetti. In particolare il dottor De Donno ha messo l’accento sulla necessità che l’articolo 15 della Delega Fiscale, che prevede il riordino del settore, debba puntare ad un intervento normativo organico per l’online ed il gioco fisico insieme – sottolinea Distante – il Procuratore della Repubblica ha anche evidenziato il ruolo fondamentale degli esercenti per il contrasto al Disturbo di Gioco Patologico e di come occorra evitare la ghettizzazione o marginalizzazione del gioco pubblico, cosa che avviene attraverso distanziometri e limitazioni sull’orario delle attività, poiché dove lo stato rinuncia del controllo del territorio ad approfittarne è la criminalità”. “Anche il direttore Lollobrigida è tornato sugli stessi temi affermando che il riordino deve procedere in maniera parallela sia per l’online sia per il fisico. Nel suo intervento il Direttore ha anche detto chiaramente che i distanziometri e i limiti orari si sono dimostrati evidentemente inefficaci. Per questo ci fa piacere che due autorità abbiano riconosciuto come centrali le problematiche che Sapar evidenzia da tempo e che ci vedranno sempre in prima linea per la tutela delle piccole e medie imprese di gestione e della rete degli esercizi generalisti”.

La Redazione

Condividi

Articoli correlati

Video