ultime notizie

Attualità, Attualità e Politica, Cultura, Economia, Editoriale, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Restyling: Cifone News Blog

Attualità, Attualità e Politica

Richiesta di processo per Luciano Canfora perchè “diffamò” Giorgia Meloni. Il sostegno delle associazioni

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Al Senato il convegno ‘Nuovo allarme ludopatia con l’apertura di nuove sale da gioco’

Attualità, Forze dell'ordine

Bari, inchiesta su truffa per ottenere fondi pubblici di ‘Garanzia Giovani’. Perquisizioni

Attualità

Continuano a tremare i comuni flegrei. Circa 90 terremoti in 24 ore

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming

Matera: 150mila euro di sanzioni per gioco d’azzardo illegale

Molinaro (CNR Pisa): ““In Toscana, nel 2022, il 43% della popolazione gioca”

Preoccupano i dati del gioco d’azzardo in Toscana. Ne parla Sabrina Molinaro del CNR di Pisa in occasione di un evento promosso a Firenze da Anci Toscana dal titolo ‘Il contrasto al gioco d’azzardo patologico: una scommessa COMUNE’. “Le slot e Vlt – spiega – sono tra i giochi più diffusi ma negli ultimi mesi vanno di pari passo con le scommesse. La regione Toscana racconta un quadro di 38% di giocatori in regione nel 2019 rispetto al 43% del 2022. Lo studio Espad 2022 presentato al Parlamento sugli studenti dice che il 5% degli studenti ha un profilo di gioco a rischio. I dati Toscani sorpassano il dato nazionale. Le ragazze nelle giovani età si stanno avvicinando alle attitudini di gioco dei ragazzi; le ragazze preferiscono le lotterie, i ragazzi le scommesse. La vicinanza tra gioco terrestre e online si fa più sottile. Chi ha un profilo problematico gioca molto online. Sono ragazzi che hanno problemi con i genitori e con i pari ma che sono contenti della condizione economica della famiglia; ragazzi che hanno anche altri comportamenti a rischio. Hanno una forte fragilità per il gaming ma anche per altri comportamenti legali ed illegali. Da non sottovalutare anche l’uso di alcol”.

“Il gioco online – ha proseguito Molinaro – è più che raddoppiato in 5 anni ed è diffuso prevalentemente tra i giovani under 35 di genere maschile. Si stima che circa 800mila persone (1,7%) presentino un profilo di rischio moderato/severo per DGA. Il dato è in diminuzione. I giocatori con profilo di rischio per DGA sono prevalentemente di genere maschile, 4 a 1, e under 40. Oltre la metà degli studenti, quasi 1 milione e 300 mila, ha giocato d’azzardo nel 2022, il dato è in crescita. La diffusione del gioco online presenta una battuta d’arresto. Prosegue la crescita dei giovanissimi che presentano un profilo di rischio per DGA moderato o problematico, rapporto di genere quasi doppio fra i ragazzi. Il dato della Regione Toscana è in linea con il dato nazionale. Quasi il 28% dei giocatori a rischio o problematici a giocato a 5 o più giochi e vi è una maggiore percentuale di giocatori online. Un terzo degli studenti con profilo a rischio per il gioco d’azzardo presenta anche un profilo di rischio per il gaming”.

La Redazione

Condividi

Articoli correlati

Video