ultime notizie

Attualità, Gaming, Salute

Gemmato: “Pubblicità funzionale a promuovere gioco sicuro”. Quartini: “Risposta vergognosa”

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming

Veneto: siglato Protocollo d’intesa per contrasto al gioco d’azzardo tra ADM e GDF

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming

Slot e scommesse illegali. La camorra pagava 5 euro al giorno a prestanomi: 17 indagati, 7 arresti

Attualità, Economia, Gaming

Senato, ADM presenta simulazione con riduzione costi di concessione. “Comporterebbe la diminuzione delle entrate erariali”

Attualità, Attualità e Politica, Gaming, Salute

Camera, Quartini (M5S): “La nuova normativa ‘educa’ il giocatore, sottovalutando l’aspetto patologico del fenomeno del gioco”

Attualità, Gaming

Alesse (ADM): “contrasto al gioco patologico, aumento livello di sicurezza e contrasto frodi”

Torino, Russi (M5S): “La legge del 2021 è un favore alle lobby del gioco d’azzardo”

Sono venti le violazioni accertate dalla Polizia Municipale di Torino all’interno delle sale slot o video lottery del capoluogo, a partire dal 15 luglio 2021, data di ingresso della nuova legge regionale sul gioco d’azzardo. In poco più di un anno e mezzo i Civich hanno effettuato “37 interventi” ed accertamenti nei bar e altri locali. Numeri forniti dall’assessore alla Sicurezza Gianna Pentenero, rispondendo ad un’interpellanza del capogruppo del M5S Andrea Russi

Durante gli accertamenti i vigili hanno riscontrato “dodici violazioni, di cui 9 per divieto di attività pubblicitaria, 2 per mancata rispetto distanza da luoghi sensibili e altre per mancato rispetto dei limiti orari”. A queste se ne aggiungono altre 8 accertate da parte di altre forze di polizia. 

“La legge del 2021 – ha commentato il pentastellato – è un favore alle lobby del gioco d’azzardo, un abominio. Trentasette interventi dimostrano che la Polizia Municipale c’è e sta lavorando”.

“Ci sono diverse attività – ha proseguito Russi – che non rispettano gli orari di uscita dei ragazzi da scuola, durante i quali non consentito tenere aperto”. Irregolarità presenti in particolare nella Circoscrizione 6, come ha spiegato Russi che ha poi aggiunto: “Non bisogna chiudere un occhio: purtroppo la legge ha alleggerito le misure che avevano avuto dei risultati. Non bisogna abbassare la guardia”.

La Redazione

Condividi

Articoli correlati

Video