ultime notizie

Attualità e Politica, Economia, Gaming, In Evidenza, Redazione

Altenar, un prodotto personalizzabile chiave del successo

Attualità, Economia, Gaming, Redazione

America Latina, mondo del gioco a confronto al Gat Caribe Cancun

Attualità, Economia, Gaming, In Evidenza

Finale in grande stile ad Amsterdam per iGb live, la ‘casa’ del Gaming

Forze dell'ordine, Gaming, In Evidenza, Redazione

Gioco illegale, la Gdf sequestra 20 apparecchi a Taranto

Uncategorized

Scoperta dalla Guardia di Finanza evasione fiscale per oltre 2 milioni di euro

Attualità, Economia, Forze dell'ordine, In Evidenza

Sanzioni per 99mila euro ai gestori di 6 slot machine non collegate alla rete ufficiale e non denunciate

Tragedia a Baltimora. Nave cargo si schianta sul  Francis Scott Key Bridge che crolla: 20 dispersi

Tragedia nella notte a Batimora, nel Maryland. Il Francis Scott Key Bridge è crollato dopo che una nave cargo si è schiantata contro uno dei piloni ed è affondata. In poche ore il video di una telecamera fissa di sorveglianza sul ponte è diventato virale.

Nelle sequenze si vede la nave sbattere violentemente contro un pilone e prendere fuoco: pochi istanti, e il ponte si accartoccia e crolla. Decine di veicoli sono cadute nel sottostante fiume Patapsco. Almeno 20 persone sono finite in acqua, tutti operai al lavoro sul ponte al momento dell’incidente. Si temono morti e feriti. Le autorità parlano di “mass casualty event”, dunque di un “incidente di massa” che comprende molte vittime. Dopo l’incidente, tutte le corsie di accesso al ponte sono state chiuse in entrambe le direzioni e il traffico è stato deviato. Dopo il violento impatto con il ponte, la nave cargo “Dali” ha preso fuoco ed è colata a picco. Battente bandiera di Singapore, il porta-container stava uscendo dalla baia di Baltimora e si stava dirigendo verso Colombo, capitale dello Sri Lanka. Tutti i membri dell’equipaggio sono illesi. A bordo della nave c’erano due comandanti. Kevin Cartwright, portavoce dei vigili del fuoco di Baltimora, ha affermato che “alcuni carichi o sostegni appesi al ponte” creano condizioni di instabilità e costringono i soccorritori a operare con cautela. Tra i veicoli precipitati nel fiume figura anche un camion. Cartright ha aggiunto che i soccorritori si stanno concentrando a salvare chi si trova in acqua. L’acqua nel porto di Baltimora ha attualmente una temperatura di 9 gradi centigradi, secondo la National Oceanic and Atmospheric Administration. Il rischio per chi è caduto in acqua ed è sopravvissuto è, dunque, l’ipotermia. In seguito all’urto, la nave ha riversato carburante diesel nel fiume, formando una larga chiazza in acqua. Il Francis Scott Key Bridge, inaugurato nel 1977 costò all’epoca 141 milioni di dollari, l’equivalente di 735 milioni di dollari di oggi. L’arco centrale contro cui ha urtato il cargo Dali ha un’apertura di 366 metri, il terzo per lunghezza al mondo.

La Redazione

Condividi

Articoli correlati

Video