ultime notizie

Attualità, Forze dell'ordine

Bari, inchiesta su truffa per ottenere fondi pubblici di ‘Garanzia Giovani’. Perquisizioni

Attualità

Continuano a tremare i comuni flegrei. Circa 90 terremoti in 24 ore

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming

Matera: 150mila euro di sanzioni per gioco d’azzardo illegale

Attualità, Gaming

Spagna, la Corte Suprema annulla alcune restrizioni del decreto sul gioco d’azzardo

Attualità, Attualità e Politica

Bari, Conte: “Dove ci sono zone grigie non ci può essere il Movimento 5 stelle”. Fuori dalla giunta

Attualità

Guerra. WSJ: “Israele si prepara a un attacco dell’Iran in 24-48 ore”.

Veneto: siglato Protocollo d’intesa per contrasto al gioco d’azzardo tra ADM e GDF

Siglato protocollo d’intesa sulla sensibilizzazione rispetto al fenomeno del gioco d’azzardo, delle scommesse online e dei rischi correlati tra direttore interregionale per il Veneto e Friuli Venezia Giulia dell’agenzia delle dogane, Franco Letrari, e il comandante provinciale della guardia di finanza di Venezia, Giovanni Salerno. Nell’accordo sono coinvolti anche l’ufficio scolastico territoriale di Venezia e l’Ulss 3.

Si tratta, nello specifico, di un progetto formativo comune volto alla prevenzione e al contrasto del gioco illegale, con lo scopo di promuovere la consapevolezza, anche tra i più giovani, dei gravi rischi connessi al gioco d’azzardo. Le quattro amministrazioni collaboreranno nell’organizzazione di incontri formativi presso gli istituti scolastici che aderiranno all’iniziativa, puntando, in occasione degli interventi, all’ottenimento di feedback istantanei da parte dei ragazzi e promuovendo la realizzazione di relativi elaborati relativi per rendere concrete le tematiche trattate.

Il contrasto al gioco illegale “è una priorità per l’agenzia delle dogane e dei monopoli”, ha detto Letrari, spiegando che questa collaborazione “permette di avviare un progetto formativo utile a favorire l’educazione alla legalità e consolidare nelle nuove generazioni comportamenti responsabili alla base di un vivere consapevole e civile”. Lo scopo “è quello di sensibilizzare i giovani sul tema del gioco illegale e sulle insidie del gioco on line”, ha aggiunto Salerno, spiegando come “tutto ciò sia spesso collegato a fenomeni criminali, di evasione fiscale, riciclaggio e usura”. “Consideriamo cruciale il nostro impegno su questo fronte”, ha sottolineato il direttore dei servizi sociosanitari di Ulss 3, Massimo Zuin, perché “il fenomeno che siamo impegnati a contrastare incrocia illegalità, dipendenza da gioco e disagio adolescenziale con la capacità di attrazione, spesso deleteria, del mondo del web». Per la dirigente dell’ufficio scolastico, Mirella Nappa, il protocollo “ha lo scopo di sensibilizzare anche i più giovani sui rischi derivanti dal disturbo da gioco d’azzardo, agendo non solo sul piano del contrasto ma anche della formazione attraverso specifici percorsi orientati all’educazione, alla promozione della salute ed alla consapevolezza dei rischi connessi”.

La Redazione

Condividi

Articoli correlati

Video