ultime notizie

Attualità, Attualità e Politica, Cultura, Economia, Editoriale, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Restyling: Cifone News Blog

Attualità, Attualità e Politica

Richiesta di processo per Luciano Canfora perchè “diffamò” Giorgia Meloni. Il sostegno delle associazioni

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Al Senato il convegno ‘Nuovo allarme ludopatia con l’apertura di nuove sale da gioco’

Attualità, Forze dell'ordine

Bari, inchiesta su truffa per ottenere fondi pubblici di ‘Garanzia Giovani’. Perquisizioni

Attualità

Continuano a tremare i comuni flegrei. Circa 90 terremoti in 24 ore

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming

Matera: 150mila euro di sanzioni per gioco d’azzardo illegale

Sergio Battelli del M5S: “Sul gioco d’azzardo tolleranza zero”

Il delegato del Movimento Cinque Stelle Sergio Battelli ha rilasciato alcune dichiarazioni relative agli argomenti gioco d’azzardo e ludopatia. “Sul gioco d’azzardo sarà tolleranza zero e per quelli infrangeranno le norme che imponiamo con questo decreto saranno sottoposti a sanzioni molto pesanti che saranno relegate su un fondo cassa  per la lotta contro la ludopatia”.

Poi, Battelli ha spiegato che le Videolottery, slot machine e le sale da gioco hanno colmato città italiane e che c’è lentezza nell’esporre le normative. “Il gioco rappresenta una preoccupazione sociale, non avremo nessuna tipologia di sconto e andremo avanti in un combattimento senza quartiere per salvaguardare i nostri cittadini – ha continuato il deputato del M5S – Il blocco delle pubblicità è il primo passo, è anche per mostrare al governo del cambiamento che non ha timore di andare contro a quelli che possiedono poteri forti”.

Inoltre, ha dichiarato che le amministrazioni locali devono mirare su blocchi orari e nei Comuni dove si trova il Consiglio. Dal punto di vista regionale si sono riscontrati molti limiti su una riforma che non può più attendere. Le Regioni devono occuparsi di quello che costituisce un grande problema.

“Se fino adesso per le Regioni e lo Stato l’intenzione era quella di guadagnare sulla pelle degli italiani, noi abbiamo invertito la direzione. Sull’azzardo non deve esserci lotta politica”, ha aggiunto Sergio Battelli. Poi, ha concluso dicendo: “Sul decreto dignità ci siamo riuniti con i partiti oppositori, abbiamo deciso di allungare l’iter in Commissione, in modo che possano esporre i loro pareri e dubbi. Da lunedì comincia il processo in Aula e forse martedì verrà promosso e mandato al Senato. Entro inizio agosto ci sarà finalmente una norma che l’Italia attendeva da tanto tempo”.

Katia Di Luna

Giornalista freelance

Condividi

Articoli correlati

Video