ultime notizie

Attualità, Attualità e Politica, Cultura, Economia, Editoriale, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Restyling: Cifone News Blog

Attualità, Attualità e Politica

Richiesta di processo per Luciano Canfora perchè “diffamò” Giorgia Meloni. Il sostegno delle associazioni

Attualità

Bari Japigia, colpi d’arma da fuoco contro auto. Ferito 20enne

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Al Senato il convegno ‘Nuovo allarme ludopatia con l’apertura di nuove sale da gioco’

Attualità, Forze dell'ordine

Bari, inchiesta su truffa per ottenere fondi pubblici di ‘Garanzia Giovani’. Perquisizioni

Attualità

Continuano a tremare i comuni flegrei. Circa 90 terremoti in 24 ore

Barcellona, gioco d’azzardo online e mafia: sei rinviati a giudizio

La gup distrettuale del Tribunale di Messina, Monia De Francesco, su richiesta del pubblico ministero Francesco Massara, al termine dell’udienza preliminare di ieri, ha disposto il rinvio a giudizio per 6 dei 10 imputati (la posizione di altri 4 è stata stralciata per la scelta del rito abbreviato), tutti accusati di aver fatto parte di una associazione a delinquere che avrebbe agito con le modalità mafiose. E’ quanto riporta la Gazzetta del Sud. Alla base del business dell’associazione criminale c’era il gioco d’azzardo online, “al quale sarebbero seguite estorsioni e usura praticate dagli stessi imputati nei confronti delle vittime che da giocatori d’azzardo, accettando scommesse illegali, si sarebbero indebitati, per poi pagare debiti sui quali venivano applicati dalla stessa associazione interessi usurari”.
La prossima udienza del Tribunale di Barcellona è stata fissata per il 17 luglio. Rinviati a giudizio, C.I., 57 anni, fratello maggiore del defunto boss O.I, al quale era stato intestato fittiziamente un box all’ingrosso per la vendita di ortofrutta nel mercato ortofrutticolo di Nasari di Barcellona, la cui attività è cessata a seguito del provvedimento antimafia di interdizione del Prefetto; S.L., 47 anni; G.A, 44 anni, inteso “Nunnareddu”, conosciuto in città per il suo attaccamento al calcio tanto da essere stato direttore sportivo dell’Igea Virtus; F. D. A, 52 anni, T.M, 51 anni, D.A.C 68 anni.

Condividi

Articoli correlati

Video